Dal 1947 Storia e Arte della Valtellina
Il palazzo

Il palazzo

Palazzo Sassi de Lavizzari si trova in via Maurizio Quadrio, nel centro storico cittadino; l’ingresso attuale affaccia sui Giardini Sassi, un tempo parte integrante della dimora nobiliare, mentre l’ingresso originario era lungo la via Lavizzari, denominata “via dei Palazzi”.

L’edificio presenta un aspetto prevalentemente settecentesco: la facciata è ingentilita dal bel portale a bugnato, attraverso il quale si accede all’elegante cortile porticato con colonne in pietra verde locale.

L’itinerario di visita si sviluppa su due piani, all’inizio del percorso una notevole stüa lignea seicentesca, riccamente intagliata con gli stemmi dei primi proprietari: il palazzo infatti fu dimora di Giovanni Salis da Zizers (Grigioni).
Passeggiando tra le sale potrete ammirare soffitti lignei, un fregio dipinto del XVII secolo, grandi camini in pietra, marmo e cotto con stemmi, e alcuni ambienti decorati a stucco.

Nel 1922 l’ing. Francesco Sassi de’ Lavizzari cedette al Comune di Sondrio il palazzo con il relativo giardino vincolandone la destinazione a scopi culturali.
Gli interventi di ristrutturazione, ispirati a criteri prettamente conservativi, hanno permesso il recupero dell’intera struttura museale, accessibile a tutti, dove si conciliano le moderne esigenze di spazi espositivi e di lavoro (uffici, laboratori di restauro, biblioteca specialistica, sala conferenze, aula didattica, sale mostre).

Photogallery

Museo Storia Naturale 2017