Dal 1947 Storia e Arte della Valtellina

Mvsa

Il MVSA, la sua storia

Istituito nell’anno 1947, il Museo Valtellinese di Storia e Arte deve la sua prima origine a un ristretto nucleo di studiosi che nel 1874 fondarono il Comitato Archeologico Provinciale, con il dichiarato scopo di “conoscere e conservare tutto ciò che in Provincia appartiene all’antiquaria, alle arti, alla storia patria”.

Facciata del MVSA

Il palazzo

Palazzo Sassi de Lavizzari si trova in via Maurizio Quadrio, nel centro storico cittadino; l’ingresso attuale affaccia sui Giardini Sassi, un tempo parte integrante della dimora nobiliare, mentre l’ingresso originario era lungo la via Lavizzari, denominata “via dei Palazzi”.

MVSA archeologia

Archeologia, vivi un viaggio nel tempo dalla Preistoria al Medioevo

Attualmente collocata al Primo Piano del MVSA, la Sezione Archeologia propone una selezione di materiali archeologici che ci permettono di indagare la storia del popolamento in Valtellina, a partire dalla pre-protostoria, fino ai giorni nostri.

Mvsa - Arte Sacra

Arte Sacra, ammira come la fede e la devozione diventano Arte

La sezione di Arte Sacra, istituita come sezione staccata del Museo Diocesano di Como nel 1961, è un percorso espositivo di 8 sale.

MVSA collezioni

Collezioni, incontra gli uomini e gli oggetti che hanno creato il MVSA

Il primo piano del MVSA presenta un allestimento volto alla scoperta della storia del palazzo che lo ospita, del museo e di come i vari oggetti e le varie raccolte sono entrati a far parte del patrimonio del Comune di Sondrio.

Opera del Ligari

Ligari, conosci un'intera famiglia di artisti

Oltre un migliaio tra dipinti, disegni, incisioni, disegni, bozzetti e documenti compongono il consistente e prestigioso Fondo Ligari, donato al Museo nel 1935.
Mvsa - Novecento

Novecento, scopri l'Arte moderna e contemporanea

La ricca ed eterogenea Raccolta di Arte del Novecento del MVSA, costituita da dipinti, sculture, grafiche, bozzetti, installazioni, tecniche miste, origina da una scelta consapevole e mirata del suo primo conservatore, Giovan Batista Gianoli, che dà il via dai primi anni Cinquanta a una “Sezione del Paesaggio Valtellinese”, con opere di Livio Benetti, Francesco Carini, Paolo Giunio Guerrini, Leone Leonardon, Paolo Punzo.

Veduta storica di Sondrio

Storia, rivivi il passato della città di Sondrio

La Sezione Storia propone un affondo sui personaggi, sui fatti principali e sugli episodi più importanti della città di Sondrio.